DECRETO "SALVA-CASA": COME PUÒ ESSERE APPLICATO DAGLI STRUTTURISTI IN ATTESA DELLA CONVERSIONE IN LEGGE

di Gianluigi Maccabiani

10/06/2024

Con la pubblicazione del Decreto-Legge 29 maggio 2024, n. 69, è stato modificato, tra le altre cose, l’approccio per la regolarizzazione (anche strutturale e antisismica) di interventi eseguiti in difformità.

Sono previsti tre diversi casi, con difformità di importanza crescente (o almeno queste sembrano le intenzioni del legislatore):

1) difformità entro le tolleranze;

2) abusi minori per parziali difformità;

3) abusi gravi.

In particolare, la novità di maggior rilievo consiste nel fatto che per le “parziali difformità” il legislatore ha abbandonato il concetto della “doppia conformità”, come meglio specificato di seguito.

Le nuove regole sono già in vigore, nonostante l’assenza di corrispondenti procedure amministrative.

Di seguito sono riportate tre tabelle con le proposte di chi scrive per l’applicazione delle nuove regole fin da subito, da parte degli strutturisti, nell’attesa delle modifiche e della conversione in legge.

tab01 - rev00.pdf
tab02 - rev00.pdf
tab03 - rev00.pdf

Sismica in Lombardia: l'esaminatore che non ti aspetti!

® Riproducibile citando la fonte